Progetto StiKa

Pensione INPS sospesa senza modelli RED

Pensioni e trattamenti sociali INPS: partiti i solleciti dei modelli RED e REDEST, se i pensionati non comunicano il reddito nei tempi indicati scatta la sospensione del trattamento previdenziale e assistenziale.

RED

L’INPS sollecita i titolari di pensione che non hanno inviato i modelli RED a rispettare le scadenze per i trattamenti, così da evitare la sospensione delle prestazioni previdenziali e assistenziali integrative legate al reddito. Le missive di sollecito sono partite a ottobre: chi non si mette in regola, seguendo le istruzioni di istruzioni indicate nel Messaggio n.7604 del 10 ottobre 2014, rischia di vedersi sospeso l’assegno.

Per effettuare queste comunicazioni i pensionati possono utilizzare i canali consueti: CAF (centri di assistenza fiscale) ed Enti di patronato che forniscono assistenza gratuita; Servizi INPS Online (con accesso tramite PIN) seguendo il percorso: “Servizi per il cittadino > Dichiarazione reddituale > Opzione anno 2012 (dichiarazione redditi per l’anno 2011)” oppure “Servizi per il cittadino > Domanda di pensione: Ricostituzione”.

 

Campagne RED

Il Modello RED da inviare con i i dati relativi al redditi 2011 va inviato entro il 15 febbraio 2015, mentre il modello REDEST (redditi 2012 dei residenti all’estero), va inviato entro il 28 febbraio 2015.

=> Scarica il Modello RED

Ricordiamo che il modello RED si rivolge a coloro che percepiscono pensioni minime, maggiorazione ed assegno sociale, trattamento di famiglia, prestazioni per invalidità civile, somma aggiuntiva di cui all’art. 5 del D.L. 2/7/2007 (quattordicesima).

 

fonte: PMI.it

Progetto StiKa©
info@progettostika.it
Distinguersi è importante, distinguersi con stile è Progetto StiKa©